DEBITO PUBBLICO

martedì 17 marzo 2015

LA STRADA CHE PORTA ALLA TARIFFA PUNTUALE E CONSIGLIO COMUNALE 1/2015

Dopo aver protocollato la richiesta di procedere verso la tariffa puntuale, atteggiamento che riteniamo  porterà  una più equa suddivisione dei costi per la tariffa di igiene ambientale e nello stesso tempo vada a rispettare quelle che sono le scadenze imposte dalla U.E. che vedono nell’anno 2020 il termine ultimo per mettersi in regola con questo sistema, a beneficio di curiosi e invidiosi comunichiamo di aver voluto incontrare il sindaco Melis e l’assessore Caprioli, per capire fino a quanto siano interessati al progetto.
Il colloquio è stato preceduto da una attenta analisi del territorio e dei comuni a noi vicini, interessamento che ci ha portato in quel di Malnate dove, non da molto tempo è stata adottata la tariffa puntuale, con benefici pressoché immediati per i cittadini e per l’amministrazione comunale. Abbiamo incontrato l’assessore all'ecologia Sig. Giuseppe Riggi e la Sig.a  Giancarla Battaini, responsabile del Servizio Igiene Urbana, persone molto disponibili, competenti ma soprattutto motivate e assertori della condivisione dei risultati con chiunque sia interessato.
La nostra collaborazione con l’amministrazione Melis è motivata solo dalla voglia di portare a compimento quelle idee che riteniamo degne di impegno e finalizzate a far crescere il nostro comune. 
Per contro leggiamo che le opposizioni, storicamente prive di qualsiasi concretezza e fantasia creativa, sono impegnate a far proliferare sui blog e social persone che operano solamente con l’intento di gettare discredito su tutto e su tutti quelli che non orbitano intorno ai soliti compagni di merende.
Noi vorremmo “non ragionar di lor ma guarda e passa” (Inf. III, 51 Dante) ma, per correttezza nei confronti di chi ci segue, ci preme chiarire alcuni punti che riteniamo siano importanti:
  • Noi interagiamo con l’attuale amministrazione in quanto è l’unica propensa a farlo, mai sentito nessuno delle opposizioni cercare contatti con noi per elaborare progetti che possano essere portati in discussione in consiglio comunale, che sottolineiamo è l’unica sede dove si dibatte e si decide la vita sociale del nostro comune. Fare i gruppi su Facebook per contrastare questa o quell'idea non serve e non costruisce nessuna proposta alternativa
  • Solbiate Olona 5 Stelle non ha mai partecipato a ruoli di scambio per quello che fa o per i fini che ha, nel concreto quella di aver deciso di mettere come coordinatore della ProCiv, il Sig. Marasco Francesco non ha avvantaggiato o appagato gli appetiti di nessuno e corrisponde a menzogna. La responsabilità della scelta della persona, che viene definita digiuna di qualsiasi esperienza formativa è unicamente ascrivibile al sindaco Melis per la scelta e all’interessato, che l’incarico lo ha accettato. Il fatto che il Sig. Marasco sia un attivista del Movimento non deve dare adito a nessun tipo di illazione.

E’ bizzarro che queste accuse vengano fatte da persone che da anni hanno, all’interno della Pro Loco, un nutrito gruppo di iscritti che direttamente o indirettamente fanno parte della lista Buongiorno Solbiate e che ormai da anni usano le varie associazioni come contenitori di voti. 
Noi non siamo abituati a questi comportamenti, anche se difficile da capire, dovete farvene una ragione. 
Ma questa gente, che adesso si agita cosi tanto, è quella che direttamente o indirettamente ha governato questo paese per oltre 20 anni, facendo assomigliare Solbiate Olona, più che un comune, a un feudo.
Per finire, le nostre proposte non si fermano certo qua, nei prossimi mesi produrremo altre idee interessanti, invitiamo tutte le persone di buona volontà a venirci a trovare, uniamo le forze e le idee. Insieme è più facile.
Questa non è una minaccia, è una promessa….