DEBITO PUBBLICO

mercoledì 21 maggio 2014

IL "DEBATE" A 5 STELLE

Il nostro modo di fare politica si basa sul contatto diretto con le persone attraverso i banchetti che abbiamo organizzato da sempre, ma in special modo da Febbraio ad oggi.
I commenti del tipo "chiedendo le firme ai cittadini date segno di debolezza" cit. Melis o "se sarò eletto non chiederò mai il parere dei solbiatesi" cit. Bianchi, denotano l'incapacità ormai cronica della politica tutta di non sapersi rapportare con i cittadini, che i loro programmi elettorali considerano indispensabili solo per il periodo elettorale, terminato il quale li relegano in un angolo.
Vorremmo ricordare che il nostro programma è stato il primo ad essere presentato in comune, contiene idee innovative per Solbiate Olona e, probabilmente, ha ispirato ed aperto menti fino ad oggi ottuse e aride su temi che ci vedono, purtroppo, già in ritardo con la storia.
Sappiamo benissimo che in campagna elettorale si può dire di tutto e di più, ma poi ciò che conta è dimostrare coerenza tra quello che si promette e l'impegno con cui lo si porta avanti per mantenerlo, caratteristica che ci contraddistingue dai nostri competitor.
Di seguito, solo per esemplificare, alcune performances di ipocrisia politica compiute dalle persone ritenute capaci di tenere un confronto pubblico:

- La giunta Melis approva il Pgt in seconda convocazione del consiglio comunale con la "norma dei 4 gatti".
 ignorando la partecipazione dei cittadini. Le opposizioni gridano vergogna!

-La giunta Bianchi approva il Piano Integrato d'Intervento per l'area Ex Rovelli con "la norma dei 4 gatti".
 L'opposizione, tramite il consigliere Melis, si lamenta per la mancata partecipazione popolare alla decisione.

-L'ex assessore all'urbanistica Cristina  De Simone, accusa il suo ex sindaco di aver approvato il PGT  senza la consultazione popolare. A quel tempo, per la volontà di abbattere l'area denominata AT3,, viene soprannominata "Miss Attila" dal PD locale, che adesso è all'interno della stessa lista. Oggi la De Simone si dice addolorata per il mancato supporto dei solbiatesi ma, non sembrava della stessa idea quando ha scritto su la "Voce Solbiatese".  Lacrime di coccodrillo!

Chiudiamo citando un proverbio popolare molto conosciuto e dedicato a tutti gli anonimi che ci seguono con assiduità: "Ride bene chi ride ultimo".


Non vi chiediamo voti, non li abbiamo mai chiesti, vi chiediamo solo di informarvi, se lo farete, votare il MoVimento 5 Stelle sarà naturale.



Buona giornata di voto.




Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Stay tuned...