DEBITO PUBBLICO

martedì 28 gennaio 2014

RACCONTI.....DAL LIBRO DELLA GIUNTA: BASTANO POCHE BRICIOLE, LO STRETTO INDISPENSABILE

Da qualche giorno girano notizie su svariati temi che, per diverse motivazioni, interessano il nostro territorio e sui quali, come gruppo 5 Stelle, ci siamo già soffermati facendovi partecipi del nostro pensiero.
Per fare un poco di chiarezza partiremo dagli aiuti alla persona, compito assolto dal settore Servizi Sociali che ha l’incarico istituzionale di attivare nel territorio le politiche sociali e tra gli obiettivi prioritari perseguiti dal settore c’è quello di garantire il sostegno a persone o famiglie in situazione di disagio e marginalità sociale. Nel nostro ultimo post abbiamo contestato le incongruenze della giunta Melis rispetto ai 429.000 euro di surplus in entrata dovuti al fondo di perequazione, che prevedeva la realizzazione di campi da tennis oltre a spese varie più o meno condivisibili. Niente si diceva per le 80 famiglie di cui almeno 30 in disperato bisogno di aiuto, come comunicato anche dalla Caritas locale.
Fa piacere quindi leggere dalle pagine del grande quotidiano "La Prealpina" che l’assessore ai servizi sociali Aspesani, finalmente, si accorgesse che ci sono delle situazioni di grande disagio a Solbiate.

Per fortuna, come da noi fortemente auspicato, sono arrivati 10.000 euro che, non sappiamo se siano il massimo che si può destinare, ma almeno sono un inizio. Vale la pena di ricordare che nessuna azione di rilievo è stata fatta su questa triste problematica dalle pseudo opposizioni, specialmente quelle filo cattoliche, le quali non si sono accorte del grave problema o non hanno voluto accorgersene, limitandosi a seguire piccoli interventi di ritocco e cesello ai regolamenti durante i consigli comunale. D’altra parte queste voci di spesa sono generalmente mal digerite dalle amministrazioni comunali, perché? Semplice, non hanno cassa di risonanza, consumano risorse di cassa e non possono essere pubblicizzate più di tanto per evidenti motivi, perciò non sono di facciata, non mettono in risalto l’opera chi amministra ma soprattutto non portano voti per la campagna elettorale!! Vuoi mettere una bella piazza ristrutturata o dei bei marciapiedi oppure campi da tennis coperti e riscaldati a beneficio di qualche personaggio importante del paese? Non ci sono paragoni in termini di visibilità! In campagna elettorale tutto può accadere, infatti improvvisamente ti spunta fuori la commissione ambiente, che, a pochi mesi dalle elezioni, punta il dito contro Melis (strano, il presidente è il sig. Viganò!) e porta all’attenzione della comunità diverse problematiche di carattere ambientale. La prima è l’amianto scoperto in zona cimitero e vicino alla piazzola ecologica che, al contrario di quello trovato seppellito nei terreni della fonderia Bianchi, non ha paternità. La seconda, meno allarmante diremo, la spazzatura che deturpa alcune vie del paese. In questo specifico caso la soluzione è abbastanza semplice, basta un maggiore rispetto degli orari di conferimento fuori della porta di casa, ritiro di prima mattina da parte dell’operatore ecologico e una maggiore attenzione da parte di tutti al rispetto delle regole scritte.
Cogliamo l’occasione per informare il Sindaco e la commissione ambiente che la nostra piazzola ecologica è l’unica tra i paesi limitrofi dove chiunque non residente a Solbiate può entrare senza essere identificato e lasciare in discarica qualsiasi cosa arrivi da fuori paese. Speriamo si possa rimediare a questa leggerezza, adottando accorgimenti già in uso altrove, tipo la sbarra con tessera personale. Ma la questione più delicata di cui la commissione si è occupata è la nostra amata ELY che, zitta zitta, sta facendo sparire il bosco limitrofo alla sede, posiziona bilici con tronchi di legname, scava buche e vuole costruire una centrale elettrica. Tutte cose strane per una connotazione dell’area a soli uffici e per un capannone dedicato allo stoccaggio di materiale nuovo. Non è che il nostro amato Sindaco e il C.E.O. di Ely, che sappiamo essere in ottimi rapporti, hanno entrambi un passato da marinaio alle spalle! Non ci stancheremo mai di ricordare a tutti che non ci siamo mai fidati delle promesse fatte da società come queste continuando a vigilare, per quanto possibile, sugli sviluppi della situazione, ricordiamo che questi signori possono fare quello che vogliono in qualsiasi momento estraendo dalla tasca della giacca la P.A.S.!!!
Ricordate che, nel periodo di elezioni, magicamente affiorano tutti i buoni propositi, arrivano promesse su tutto, anche su tematiche spesso ignorate per buona parte del loro mandato istituzionale. Si odono, come accaduto ad Ulisse, le sirene che parlano di attenzione per l’ambiente, preoccupazione per la salute pubblica, sul disinquinamento del fiume Olona, sugli aiuti alle persone in difficoltà.
Quelli che ascoltavano le dee canore dell’Odissea finivano male perdendo la vita, noi invece non saremo cosi sfortunati, ma perderemo potere decisionale, la dignità di cittadini e la possibilità di utilizzare lo strumento più importante che abbiamo ereditato da chi ha combattuto per conquistarlo: la Democrazia. Diffidate di questi politi.canti, appena rieletti continueranno a farsi gli affari loro, rispondendo alle segreterie di partito. Del resto fino ad oggi di concreto cosa hanno fatto? Poco o niente.
Per loro vale il motto napoletano: "chi ha dato ha dato, chi ha avuto ha avuto…" e quelli che hanno avuto sono sempre loro!!
.....e speriamo che STANOTTE NON NEVICHI

Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Stay tuned...RACCONTI..... DAL LIBRO DELLA GIUNTA: BASTANO POCHE BRICIOLE, LO STRETTO INDISPENSABILE

3 commenti:

  1. Ma vi alleate con il Melis?? Da iper critici siete diventati quasi dei loro sostenitori.
    e se poi fate pure i commenti in napoletano... gatta ci cova...

    RispondiElimina
  2. cacchio ho pensato anch'io la stessa cosa!!!!!!!!
    Ra-gruppamento politico aaaaaaa-ttenti!!!!! avanti marsch!!!!!
    le poltroncine sono pronte per essere scaldati dai vostri sederini
    siete dei poveretti

    RispondiElimina
  3. Complimenti alla scelta dei vicini di casa !!! Complimenti al Sindaco Melis che ne è fautore !!!!! Forse non tutti sanno che quella che doveva essere la grande azienda Ely, ha chiesto il concordato preventivo ... COMPLIMENTI VIVISSIMI

    RispondiElimina