DEBITO PUBBLICO

martedì 10 dicembre 2013

LA FAME A COLPI DI RACCHETTA.....SPERANDO CHE NON NEVICHI

Apprendiamo poco meravigliati, delle dimissioni del consigliere comunale della Lega Nord sig.ra Cassarà, la seconda in ordine di tempo dopo quelle del Sig. Corti avvenute tempo fa e siamo confusi non dalla fattibilità giuridica, ma dalla rottura dell'impegno che queste persone hanno preso con i loro elettori, disatteso alcune volte per aderire a progetti più ambiziosi altre volte per meschini cambi di schieramento. Nello specifico, come gruppo 5 Stelle, non siamo interessati alle loro motivazioni dato che non sono nostri rappresentanti, ma, chi li ha votati, dovrebbe fare una bella riflessione per capire se, per questi dimissionari, siano più importanti i cittadini, i loro voti o le scalate nei rispettivi partiti. La parola "CHIAREZZA" dovrebbe essere uno dei punti chiave di ogni politico e una componente fondamentale da valutare prima di mettersi in gioco.
Il nuovo consigliere che è subentrato, signor Colombo Fabio, ci risulta non essere un solbiatese e si insedia a pochi mesi dalle elezioni comunali. Noi non crediamo possa incidere particolarmente sulla vita del consiglio comunale, così come, onestamente, non sentiremo la mancanza del consigliere uscente soprattutto per la sterilità di episodi di rilievo da ricordare, se non alcune brutte figure rimediate nei confronti del Sindaco (vedi registrazioni dei consigli comunali). Ci viene da dire, alla faccia del federalismo attento al territorio!
Una buona notizia è un surplus in entrata dovuto al fondo di perequazione per 429.000 euro, una cifra non indifferente, che si vuole destinare alla realizzazione di campi da tennis per un costo di 90.000 euro, previo smaltimento detriti esistenti 25.000 euro, valutazione della possibile sostituzione dei furgoncini in dotazione agli addetti i cimiteriali e altre vetture per circa 30.000 euro, 5.000 euro adeguamento software e 15.800 euro per informatizzazione uffici comunali. (Su questo punto avremmo molto da dire, vedi nostri post precedenti in fatto di software open source, etc.). Altra spesa, il rifacimento dell'ingresso del centro-socio culturale e relativa piazzetta. Su quest'opera non osiamo pensare quanto verrebbe a costare, visto che dopo anni, anche le opposizioni si sono improvvisamente ricordate di quanto è venuta a costare quella che noi abbiamo chiamato "La rettangolare" di via Varese.
Stride molto la proposta fatta, di devolvere solo 1.000 euro alle famiglie più bisognose, riteniamo un mero tentativo di mitigare i morsi di una crisi che attanaglia tutti, dalle famiglie alle aziende e sentire in contemporanea le proposte di spendere il resto della somma in campi da tennis e piazzette. Ricordiamo come alcuni comuni hanno fatto interventi più incisivi come rivedere la Tares, tornando alla Tarsu per incidere in modo minore nelle finanze sempre più malandate delle loro comunità.  Sarà una nostra stortura mentale ma riteniamo che simili opere siano fatte con l'unico scopo di farsi notare in vista della prossima tornata elettorale.
La riflessione finale va all'ormai noto tormentone neve, immancabile incubo di spesa inserito ogni fine anno dall'assessore Gadda.  Abbiamo capito che questo evento turba i sonni del titolare al bilancio ma questi deve farsene una ragione. Il nostro comune è a 20 chilometri dal confine svizzero e non da Lampedusa. La realtà è questa, la sua constatazione fatta una volta risulta divertente ma ripetuta per cinque anni è allucinante.
Può cambiare il ritornello facendo una promessa, se non dovesse nevicare devolva l'intero importo alle politiche sociali. Vedrà che si sentirà meglio e dormirà sereno….

di seguito i link del consiglio comunale:       

consiglio comunale del 31 ottobre 2013 1/4
consiglio comunale del 31 ottobre 2013 2/4
consiglio comunale del 31 ottobre 2013 3/4
consiglio comunale del 31 ottobre 2013 4/4

Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Stay tuned...