DEBITO PUBBLICO

domenica 13 maggio 2012

NOTIZIE DA FUORI LA CASA COMUNALE

Il consiglio comunale che si è svolto  il 3 Maggio 2012 non ha apportato note significative, se non l’approvazione del bilancio consuntivo 2011 e la proiezione del bilancio di previsione per l’anno in corso. L’assessore al bilancio si è soffermato e ha fatto delle considerazioni sulla scomoda gerenza della tassa IMU, è terminato con la comunicazione riguardante la concessione in gestione  del nido e micro nido , corredata dalla relativa analisi dei costi. 
Di seguito i link del consiglio comunale:
In merito alla IMU apprendiamo dagli organi di stampa che la giunta del sindaco Melis propone di azzerare la tassa sulla prima casa aggravandola sulle seconde case, i terreni e i capannoni aziendali 
La notizia, che vedrebbe il nostro comune rimpinguare la lista di quelle amministrazioni in rivolta contro l’odiato e ingiusto  balzello, di per se è positiva a patto che  non sia il solito escamotage per attirarsi la benevolenza dei solbiatesi  facendo calare l’attenzione sul  PGT locale che per noi rimane uno dei temi più delicati e importanti da risolvere a  Solbiate Olona, come ribadito dai nostri post precedenti, a causa della  totale mancanza di partecipazione popolare voluta dai nostri amministratori.
Oltre al cruciale nodo PGT, una minaccia grava sulla comunità della valle olona, la Elcon che, se non fortemente contrastata, riuscirà a costruire l’impianto per lo smaltimento di rifiuti tossico nocivi nell’area ex Montedison a Castellanza.
Siamo fortemente preoccupati per questo pericolo, soprattutto per la ricaduta che avrebbe tale complesso industriale sulla salute pubblica ma anche per l’inevitabile impatto ambientale e il prevedibile aumento del traffico di mezzi pesanti.
Dato che il comune di  Olgiate Olona (ufficialmente) e quello di Busto Arsizio (ufficiosamente) hanno espresso la loro contrarietà al piano, il nostro comune non si è ancora espresso in merito. Per questo motivo, sabato 12 maggio,  abbiamo  incontrato il sindaco Melis e il suo, vice Macchi, chiedendo loro di prendere, nel più breve tempo possibile, una determinazione in merito. Ci è stata promessa una risposta rapida nel giro di pochi giorni che dalle anticipazioni avute, siamo sicuri, sia aderente a quella presa dai comuni limitrofi.

Restiamo in attesa di comunicazioni, ricordando a  tutti che e possibile firmare la petizione NO ELCON presso tutti i gazebo del comitato “Valle Olona Respira”distribuiti nei nostri comuni o tramite la raccolta di firme attraverso i moduli in mano ai volontari.

Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Stay tuned…..

Nessun commento:

Posta un commento