DEBITO PUBBLICO

domenica 29 aprile 2012

L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE CI DEVE DELLE RISPOSTE

E’ in pieno svolgimento il bando per aggiudicarsi la gestione della piscina comunale, una buona notizia se riesce nello scopo di far aprire la struttura in tempo per l’imminente periodo estivo ma, noi che seguiamo con attenzione l’evolversi degli eventi, non sappiamo ancora se sia stata escussa la famosa fideiussione da un milione di euro chiesto per il mancato adempimento degli accordi contrattuali con la fallita società Swim Planet. Lo chiediamo perché, anche se il sindaco Melis ha tranquillizzato sulla positiva risoluzione, non abbiamo informazioni al riguardo, solo un articolo di giornale riportava la notizia che il contenzioso si sarebbe risolto in tribunale a Busto Arsizio nella convocazione del 8 Febbraio 2012.
La sentenza ha sancito il passaggio della somma di denaro nelle casse del comune di Solbiate Olona? Siamo curiosi di saperlo, come pensiamo lo siano tutti i fruitori della piscina.

L’altra richiesta di informazioni che vogliamo rivolgere all’amministrazione comunale si riferisce al caso Elcon, la società specializzata nello smaltimento di rifiuti liquidi altamente inquinanti che vuole insediarsi nell’area dell’ex-polo chimico di Castellanza.
Apprendiamo dalla stampa che c’è stata una riunione con i rappresentanti dei comuni limitrofi. A rappresentare Solbiate Olona era presente il vice sindaco Sig. Macchi, la stampa riporta i pareri contrari all’insediamento da parte di Olgiate Olona e Busto Arsizio ma non chiarisce la posizione del nostro comune.

L'ultimo, ma non per ordine di importanza, riguarda la nostra sollecitazione per la modifica dello Statuto comunale, riferito all'acqua pubblica come bene primario e privo di rilevanza economica, per il quale a tutt'oggi non abbiamo avuto ancora nessuna risposta (repetita iuvant).

E’ nostro diritto, come cittadini, sapere qual’è la posizione che vuole assumere chi ci amministra, ricordiamo loro che essendo i rappresentanti e non i proprietari della comunità solbiatese, prima di esprimere la loro posizione ufficiale su qualsiasi problematica di rilievo, in questo caso la salute della collettività, devono avere le idee chiare su QUELLO CHE VOGLIAMO!!
Restiamo in attesa di avere esaurienti risposte in merito anche se, a tutt’oggi purtroppo, non si sono fatti quelli sperati passi avanti volti al coinvolgimento e alla collaborazione con i cittadini, passo fondamentale per la creazione di una democratica gestione della cosa comune.
In riferimento a questa tematica, ( consultazione cittadina da parte della amministrazione comunale su temi importanti), siamo andati a spulciate sui siti internet delle liste che oggi guidano e sono all’opposizione a Solbiate Olona, trovando alcuni spunti che ci sembrano molto interessanti che ci sentiamo commentare.
Veniamo a sapere, per esempio, che il sig. Bianchi Giuseppe è contrario alla consultazione popolare perché a suo dire non necessaria dopo il voto di preferenza, come dire piena e incondizionata fiducia nell’operato di chi è stato eletto, (degusti bus… noi del movimento mettiamo il mandato nelle mani del nostro elettorato ogni 6 mesi).
Rimaniamo poi basiti quando passiamo alle esternazioni del nostro sindaco che scatenato e in quel momento all’opposizione, sulla “Settimana” del 20/02/2009
critica il sindaco e l’amministrazione di non informare e consultare la gente prima delle decisioni importanti (!!) In seguito, sulla Prealpina del 27/02/ 2009
in merito all’area ex SIR, si lamenta con la allora giunta Bianchi perchè a suo dire l’intervento di riqualificazione non è chiaro.
Di seguito, udite, contesta il fatto che la maggioranza non abbia previsto una assemblea prima che il provvedimento fosse adottato. Ma avete capito bene?? Non possiamo certo dire che abbia una memoria di elefante e che sia coerente con il proprio pensiero.(predica bene ma razzola male ). Questo episodio rievoca, come un dèjà vu, l’adozione del PGT fatta da poco con inversione delle parti e usando gli stessi metodi contestati all’epoca!!.
Non va meglio per l’opposizione. Vi ricordate l’esclamazione “vergogna” proferita dalla minoranza al momento dell’adozione del PGT fatta in seconda convocazione per raggirare il vincolo della maggioranza numerica? Anche per questo episodio c’è stato in passato il suo evento gemello usato dalla allora giunta Bianchi per approvare il Piano Integrato di intervento per l’area ex-Rovelli.


come potete vedere sono tutti coinvolti in quella che definiremo la poco esaltante storia della politica locale.
Questi comportamenti, da incorniciare tra i momenti di massima ipocrisia politica, dimostrano ancora una volta che i soggetti che si alternano alla guida del municipio di Solbiate Olona non si differenziano nei modi e nei termini di fare politica, si accusano di comportamenti scorretti che al momento opportuno vengono restituiti tali e quali alimentando uno squallido circolo vizioso senza soluzione di continuità.
Vogliamo continuare a permettere questi comportamenti che, se non fossero lesivi per le tasche e la dignità dei solbiatesi ,potrebbero benissimo essere inseriti nel palinsesto del teatro “Bagaglino”, oppure ci riprendiamo dal torpore generale e li mandiamo definitivamente a casa?

Ognuno di noi è chiamato a dare il proprio contributo, il tempo non gioca a nostro favore, bisogna fare presto. Noi ci siamo, e voi?

Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Stay tuned…..

giovedì 19 aprile 2012

CONSIGLIO COMUNALE 2° CONVOCAZIONE...CIAK SI GIRA!!!!!

link video:consiglio comunale 2°seduta del 16 04 2012 1/8
                consiglio comunale 2°seduta del 16 04 2012 2/8
                consiglio comunale 2°seduta del 16 04 2012 3/8 
                consiglio comunale 2°seduta del 16 04 2012 4/8
                consiglio comunale 2°seduta del 16 04 2012 5/8
                consiglio comunale 2°seduta del 16 04 2012 6/8
                consiglio comunale 2°seduta del 16 04 2012 7/8
                consiglio comunale 2°seduta del 16 04 2012 8/8

Come ampiamente scontato nella 1° convocazione di questo consiglio comunale stasera abbiamo avuto il poco felice onore di presenziare alla adozione del PGT per Solbiate Olona.
Per noi che filmiamo i consigli ci pare di essere dietro la cinepresa a riprendere un cinepanettone, commedia con la trama ormai scontata recitata nella sala consiliare dalle parti interessate impegnate nella ricerca di trasmettere un combattuto,convincente e all'apparenza agguerrito consiglio comunale che però non inganna i nostri occhi ai quali si rivela per quello che è: una interpretazione avvilente, in certi momenti offensiva, degna della performance dei peggiori attori politici sempre più avvezzi agli scandali di ogni genere.
Vogliamo rivolgerci a chi rappresenta, crediamo indegnamente, i cittadini solbiatesi, attraverso una metaforica voce fuori campo che ripercorre gli episodi accaduti quella sera alla stregua di un film di Terrence Malick.
Sindaco Melis, Lei ci pare troppo impegnato a spargere fumo negli occhi sui presenti continuando a ripetere che il PGT è stato ”adottato” cioè (non-definitivo) e non ”acquisito” cioè (definitivo),  nel contempo ci tedia con gli interventi all' arch. Pozzi il quale ha il ruolo di eseguire il compitino per cui e' stato pagato annoiando la gente con la ripresentazione tecnica del piano e informando su prossime assemblee pubbliche per dare spazio ai cittadini.
Noi non cambiamo opinione, per dirla alla napoletana: “ca nisciun è fess”, adesso è troppo tardi, i dibattiti dovevano essere programmati in tempo debito, la verità è che l'adozione del PGT ne delinea le linee guida, ovvero, si possono fare delle piccole variazioni ma il progetto non cambia, come un bambino che viene adottato,  possiamo cambiargli il nome,  tagliare o tingere i capelli, schiarire la pelle ma il bambino rimane il solito.
Le assemblee post adozione che reputiamo, scandalose, inutili, irrispettose saranno da noi boicottate se non finalizzate ad un eventuale serio e onesto ravvedimento sulla modifica sostanziale del piano.
I vari screzi avvenuti durante la serata, farciti di messaggi neppure troppo subliminali, non mancano di riproporre i comportamenti ambigui e incostruttivi  di una politica morta e sepolta, fatta di ripicche e ricattucci improntati sui forti interessi in gioco che, nello specifico, hanno come oggetto del contendere l’attuale amministrazione (area golf) e le passate amministrazioni (area iper); la sensazione è che chi ha presunti scheletri nell'armadio accusi chi gli scheletri, si presume, ce li stia mettendo!!
Signori delle minoranze......quando  si deve descrivere le Vostre performances,  ci mancano le parole, ormai sono state spese tutte per cercare di spiegare a chi ci legge la grandezza della vostra incapacità dimostrata nel cercare di essere quello che non siete: UNA SERIA OPPOSIZIONE!.
Teniamo valide le considerazioni fatte la volta scorsa, questa politica ormai non ha più niente da dare alla vita del paese, non contribuisce a far crescere il paese, non c'è valore aggiunto in termini di creatività, innovazione o di qualità della vita, quello che conta per questi signori è rispondere alle segreterie o magari a qualche “potentato” che li comanda a piacimento per il raggiungimento del profitto e la speculazione ad ogni costo.
Per poter cambiare aria nelle stanze del municipio di Solbiate Olona si deve appoggiare una forza senza legami con il marcio della politica, che sia composta da cittadini onesti e incensurati, che sia senza referenti, priva di segreterie di partito, che non abbia mai fatto compromessi con nessuno ma soprattutto stufa di essere emarginata e parcheggiata ai confini della democrazia.
Per i motivi sopra descritti, il MoVimento 5 stelle è una forza che per la sua natura antipolitica, gli obbiettivi che persegue è malvista da tutte le forze politiche che ci recepiscono come un pericolo per la loro impunità che deve essere debellato quanto prima,  pena la loro estinzione.
La stessa sensazione di pericolo deve aver trascinato il PD locale che prima ci ha contattato cercando consensi per una campagna comune anti PGT, pronta ad essere lanciata attraverso un articolo da pubblicare a mezzo stampa (mai avvenuta) e una raccolta firme (mai partita), poi a seguito di un nulla di fatto (strano!) siamo stati attaccati, badate bene, non su questioni inerenti al programma sul nostro territorio, ma con appigli di carattere generale a livello nazionale. Ci dispiace per i ragazzi che compongono la squadra locale del PD(-L) che con questo episodio hanno dato prova di mancanza di spirito critico verso il loro partito e offeso le loro intelligenze.

Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Stay tuned....

sabato 14 aprile 2012

VERGOGNA, LO DICIAMO NOI!........................(e tutti i solbiatesi onesti)

link video: consiglio comunale del 13.04.2012

Vergogna! Con questa esclamazione gridata dai banchi dell’opposizione è terminato ieri sera un altro consiglio comunale lampo, il secondo in termini di durata.
L’ordine del giorno verteva sulla adozione del PGT tornato alla ribalta dopo la sospensione, decisa la volta scorsa dal sindaco, per conflitto di interessi. Non è stato detto come e se siano stati risolti questi conflitti e chi erano i soggetti interessati fatto sta che tutto si è concluso con un nulla di fatto per mancanza del numero legale e rinviando la decisone in seconda convocazione a Lunedi 16 Aprile, il perché di questo comportamento potrebbe trovare la risposta in questo articolo: “L’art. 127, comma 1 del R.D. 4/2/1915 n. 148 prevede che “i consigli comunali non possono deliberare se non interviene la metà dei consiglieri assegnati al comune; però, alla seconda convocazione che avrà luogo in altro giorno, le deliberazioni sono valide, purché intervengano almeno quattro membri”. La norma è detta “dei quattro gatti”, perché consente ad un numero davvero ridotto di assumere deliberazioni anche a contenuto strategico.”

Pensare che nella vicina Fagnano Olona la popolazione è chiamata a dare il proprio contributo al PGT partecipato presenziando ad assemblee pubbliche come si puo leggere sul tabellone luminoso posto in piazza A. Di Dio.
Per tornare alla serata di ieri, l’opposizione consegna al pubblico presente in sala un documento chiamato “arringa” pronto da leggere, sarebbe servito a contrastare l’adozione del piano, ma a noi questo strumento ci pare più un pagliativo, volto a giustificare (come al solito) la cronica mancanza di una convincente opposizione, tanto piu che nel documento si fa accenno al conflitto di interessi di alcuni soggetti della maggioranza e tralascia quelli della stessa opposizione!
Se veramente la seconda convocazione legittimerà una decisione figlia della furbizia e del mancato rispetto delle regole più elementari di democrazia potremo dire che a Solbiate Olona è stato perpetrato un golpe nel torpore generale dei suoi abitanti.
Questi episodi di arroganza politica si manifestano quando il cittadino abbassa la guardia in termini di attenzione verso la componente politica che lo amministra. Di conseguenza si possono creare due scenari:

Il primo è che, acquisito il fatto che i cittadini non si interessano a certe questioni dal momento che sono convinti che tanto non cambia niente, una giunta priva di scrupoli potrebbe fare quello che meglio crede al riparo da occhi indiscreti.


Il secondo è il pericolo che, in presenza di qualche consigliere o assessore onesto, la mancanza di attenzione e partecipazione lo lasci da solo senza armi importanti come il consenso e l’appoggio popolare.

Non ci interessa essere avvicinati da rappresentanti dell’opposizione che cercano di condividere con noi la loro rabbia verso chi oggi amministra, dimenticando che anche loro quando hanno avuto la possibilità di sedere nei banchi della maggioranza non sono stati certo diversi.

Non ci sentiamo più rappresentati da questi signori che siedono in consiglio, sono ormai al capolinea, non esprimono nulla di nuovo o di utile e necessario a questo paese, devono andare a casa prima di fare ulteriori danni!!

Il MoVimento 5 stelle di Solbiate Olona è veramente stufo di assistere a consigli comunali trasformati in teatrini dove si esibiscono, pagati con le nostre tasse, personaggi sbiaditi che incarnano il vecchio e ormai agonizzante “modus operandi” della politica non più in grado di relazionarsi e intuire i bisogni dei propri amministrati. Vergogna lo diciamo noi!.

I solbiatesi sono caldamente invitati a guardarsi il video del consiglio comunale dopodichè devono prendere urgentemente una decisione su quello che vogliono veramente per il loro paese, il che vuol dire alzare il sedere dal divano e venire a darci una mano!

Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.
Stay tuned...

venerdì 6 aprile 2012

APERTURA SEDE (LOCALE) MOVIMENTO 5 STELLE A SOLBIATE OLONA

A seguito della nostra richiesta fatta all’amministrazione comunale di avere un locale da adibire agli incontri del MoVimento 5 stelle, siamo lieti di informarvi che la stessa ha avuto esito positivo.

Comunichiamo pertanto che dal giorno 10 Aprile il MoVimento 5stelle si riunirà: 

Tutti i Martedi alle ore 21

Via XXV Aprile, 2

Solbiate Olona

La correttezza ci impone di porgere un ringraziamento al sindaco Melis che a nome della collettività, con questo gesto democratico, da la possibilità di poter operare sul territorio alla pari delle altre forze politiche locali.
Siamo certi che il primo cittadino nel prendere la decisione abbia pensato a Voltaire che soleva dire :

Non condivido ciò che dici, ma sarei disposto a dare la vita affinché tu possa dirlo.”

Con la concessione di questa ubicazione si presenta l’occasione per i solbiatesi di avvicinarsi fattivamente al MoVimento e dare la propria collaborazione, ricordate che la coesione e la determinazione sono armi fondamentali e indispensabili, per raggiungere traguardi importanti e poter finalmente uscire dal “vecchio stile” di fare politica, fatto solamente di destra e sinistra, finti schieramenti che alla fine siedono allo stesso tavolo per dividersi il potere e gli affari.
Nel prossimo futuro ci aspettano sfide importanti e delicate, come il PGT locale e lo spauracchio Elcon (area ex-Montedison),per la possibilità di realizzare un impianto per il trattamento di rifiuti chimici.
Si stanno creando degli scenari inquietanti all’orizzonte, come direbbe Lavoisier:
“nulla si crea, nulla si distrugge ma tutto si trasforma", noi aggiungiamo “nel peggiore dei modi”.

Il futuro molto prossimo ci riserverà delle sorprese.... scontate!

Vi aspettiamo e ricordate che:
Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.
Stay tuned...