DEBITO PUBBLICO

sabato 24 dicembre 2016

venerdì 25 novembre 2016

BANCHETTO INFORMATIVO DOMENICA 27 NOVEMBRE "REFERENDUM COSTITUZIONALE"


E anche DOMENICA 27 NOVEMBRE p.v. saremo presenti con il nostro gazebo, in Via dei Patrioti (area PESA PUBBLICA), per argomentare e discutere le ragioni del NO al REFERENDUM COSTITUZIONALE indetto per il prossimo 4 DICEMBRE

PRESENTI FINO ALL'ULTIMA DOMENICA UTILE, Vi aspettiamo numerosi (come sempre), dalle 9.00 alle 13.00
#IoDicoNO

Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Stay tuned...

venerdì 18 novembre 2016

BANCHETTO INFORMATIVO DOMENICA 20 NOVEMBRE "REFERENDUM COSTITUZIONALE"


DOMENICA 20 NOVEMBRE p.v. saremo presenti con il nostro gazebo, in Via dei Patrioti (area PESA PUBBLICA), per argomentare e discutere le ragioni del NO a questa "schiforma" della Costituzione firmata Renzie, Boschi (Maria ETRURIA) e dall'ex-banchiere condannato Verdini.

Vi aspettiamo numerosi (come sempre), DOMENICA dalle 9.00 alle 13.00
#IoDicoNO

Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Stay tuned...

martedì 8 novembre 2016

REPETITA IUVANT.....

*da "La Settimana di Saronno del 04 novembre 2016




**grazie al giornalista Matteo GARONI, per la fedele trascrizione del nostro post, senza stravolgerne i contenuti.

Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Stay tuned...

lunedì 31 ottobre 2016

CONSIGLIO COMUNALE DA "FIATO SUL COLLO"

E’ stato pubblicato il consiglio comunale del 20 ottobre divenuto ormai virale per il battibecco tra il sindaco Melis e le opposizioni.
È da 5 anni che, come Solbiate Olona 5 Stelle riprendiamo tutti i consigli comunali, perché è nostro convincimento che tutto ciò che si svolge nell’aula consigliare debba essere di dominio pubblico, visto che la giunta in carica e le opposizioni sono elette dai cittadini i quali devono essere doverosamente informati.
Questo impegno ce lo siamo preso principalmente nei nostri confronti, essendo una delle caratteristiche che ci contraddistingue rispetto ai politicanti tradizionali che vorrebbero, al contrario, trafficare nelle stanze del potere senza che nulla trapeli al di fuori dalle mura della casa comunale, promessa che abbiamo mantenuto sino a poco tempo fa, filmando consigli comunali scomodi anche per il sindaco Melis (vedi l’approvazione del PGT con la regola dei 4 gatti) da noi portata in risalto su questo blog e paragonandolo all'ex sindaco Bianchi che usò lo stesso metodo per approvare il progetto di riqualificazione dell’area ex-tubificio di Solbiate, In quel frangente lo accusammo di poca coerenza e di comportamento ipocrita.

Ma cinque anni sono un arco temporale importante dove gli scenari cambiano continuamente,
anche nel nostro gruppo gli attivisti sono entratI e usciti, ad oggi, nonostante gli inviti a farsi avanti per la causa 5 Stelle, ci troviamo in pochi e pertanto non riusciamo a coprire tutti gli impegni che si presentano.
Diciamo la verità, il consiglio comunale in rete è comodo, fruibile da tutti, da chi non vuole uscire di casa e se lo vede al calduccio, dai giornalisti alla magistratura (vedi assistente sociale denunciata per furto). In parecchi ne beneficiano, ma una parola di conforto mai. E’ l’aridità umana, la diversità nelle idee politiche ti disegna come un nemico al quale non si riconosce niente.
Questa stessa povertà sociale che porta le opposizioni, "Buongiorno Solbiate" in testa, a rasentare il ridicolo nei consigli comunali pur di non rischiare proposte concrete e propositive che possano favorire o essere di aiuto alla giunta. Che ne pensano gli elettori che hanno premiato la coalizione guidata dal sig. Brogin?

Finito il consiglio comunale ci avvicina una persona di area “Una Buona Idea” che ci dice: voi siete filo MELIS, è chiaro, lo scorso consiglio comunale dove è stata approvata la variazione al PGT su richiesta della soc. Bea eravate assenti, stasera invece che il sindaco ha creato un consiglio comunale per sfogarsi sulle opposizioni eravate presenti!.
Che dire...probabilmente chi vede sempre la malafede, la persegue. 
Noi siamo in pace con la nostra coscienza, rispettiamo tutte le opinioni, non censuriamo i commenti come fanno altri blog e comunichiamo sempre quello che facciamo.
Per finire una considerazione: non abbiamo l’esclusiva sui consigli comunali, di conseguenza se qualcuno è interessato a riprendere una particolare seduta consigliare chieda l’autorizzazione e se lo riprenda da solo.


Saluti a tutti.....

Di seguito i link del consiglio comunale:

consiglio comunale del 20 ottobre 2016 1/2
consiglio comunale del 20 ottobre 2016 2/2

Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Stay tuned...

domenica 15 maggio 2016

CONSIGLIO COMUNALE....."PUNTUALE?"


Corposo consiglio comunale a Solbiate Olona quello svoltosi il 3 maggio u.s. che ha visto la presentazione del sig. Pierpaolo Ponzone, nuovo assessore ai servizi sociali, istruzione e scuola. Ex direttore dell’azienda speciale dei servizi alla persona del Medio Olona, ha offerto da subito la massima collaborazione a confrontarsi con tutti quelli che lo desiderano. Il suo linguaggio burocratico comprende parole come “circuitazione” e “civil servant”.
Punto ostico che ha creato attrito tra giunta e opposizioni è stato il passaggio del rendiconto finanziario. In breve le opposizioni contestano da una parte che, l’avanzo di cassa poteva essere utilizzato per i servizi ai cittadini, come la scuola, sgravando le famiglie solbiatesi meno fortunate, in un paese a detta dei revisori dei conti, dove la pressione fiscale è più alta della media Lombarda (Buongiorno Solbiate) dall’altra la scarsità di opere pubbliche realizzate nell’anno 2104 (solo 100.000 euro utilizzati) che sono ripartite solo nell’anno 2015 cercando, secondo il rappresentante di “Una Buona Idea”, di recuperare il terreno perduto.
Siamo concordi con le due mozioni di “Una Buona Idea” che promuovevano una discussione sull’individuazione e realizzazione di un’area attrezzata per il fitness all’aperto, e sulla lotta agli sprechi alimentari.
Sulla prima mozione il Sindaco ha espresso la concreta disponibilità a creare quest’area, sullo spreco alimentare ha ripetuto, un poco stizzito, che l’amministrazione è attiva da qualche tempo su questo tema e dove poteva intervenire l’ha fatto. (vedi caserma Ugo Mara, Iper, scuole pubbliche etc.)
La notizia che il comune di Cislago andrà a incrementare la convenzione dei comuni che prossimamente avvierà il bando per l’appalto del servizio d’igiene urbana, anticipa la discussione sulla nostra proposta di impegnare la giunta sulla necessità di partire con l’implementazione della tariffa puntuale nella gara di appalto, passo che riteniamo di fondamentale importanza.
Favorevole al vincolo di Solbiate Olona tutto il consiglio comunale, l’unica eccezione arriva dal portavoce del gruppo “Buongiorno Solbiate” e si riferisce al passaggio che definisce i criteri di controllo sulla media della quantità di immondizia generata da ciascun’utenza,(vedi qui esperienza del comune di Malnate) indispensabile strumento per valutare la congruità della quantità conferita prima e dopo l’avviamento del sacco RFID.
In data 26 aprile, abbiamo incontrato alcuni esponenti del gruppo “Una Buona Idea” per discutere una linea condivisa da presentare alla giunta sul tema tariffa puntuale in quanto, non conoscevamo l’intenzione del Sindaco di inserire tra i punti all’ordine del giorno il dibattito sulla proposta da noi protocollata.  

Di seguito i link del consiglio comunale:

consiglio comunale del 4 maggio 2016 8/8




Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Stay tuned...

giovedì 17 marzo 2016

AREA (51) EX-TUBIFICIO ROVELLI DI SOLBIATE, È SILENZIO.....



Dopo la "provocazione fotografica" nel precedente post di quasi un mese fa, cerchiamo di riassumere gli accadimenti dell’epoca attraverso i racconti della stampa:

Per poter approvare il PII (piano integrato di intervento) ex sindaco Bianchi ha sacrificato due suoi consiglieri, a tal proposito riportiamo le parole di Varesenews del 23 gennaio 2009: 

“La ex-fonderia Sir-Rovelli verrà abbattuta entro 4 mesi. Al suo posto sorgerà un’area residenziale e commerciale. Il Piano Integrato d’Intervento discusso in consiglio comunale ieri sera, giovedì 22 gennaio, è stato approvato al costo di due consiglieri di maggioranza che hanno dato le dimissioni. La spaccatura ha visto protagonisti Roberto Viganò e Alessia Lazzaretti che si sono opposti all’approvazione del piano senza le modifiche da loro richieste. Il primo aveva già dato le dimissioni prima del consiglio e non ha partecipato al voto mentre la seconda si è dimessa durante il consiglio comunale, su richiesta della giunta. L’opposizione ha votato contro. Sono, comunque, bastati i 9 voti a favore che hanno dato il via libera ad un’operazione tanto attesa.”

A questo punto, tornando ai giorni nostri, ci poniamo alcune domande:
Come mai l'ex sindaco Bianchi, non è più interessato  a quanto strenuamente voluto nonostante sia rimasto all’opposizione per 5 anni?
Perché si sono arenati i lavori dopo l’abbattimento dei capannoni e la bonifica dell’area??
Come stanno adesso le cose, è possibile sbloccare la situazione così da togliere quella vergogna dagli occhi di tutti???

Per fare un pò di chiarezza e capire come stanno veramente le cose, da cittadini abbiamo protocollato la richiesta di accesso agli atti e siamo in attesa di ricevere risposta dalla casa comunale.

Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Stay tuned...